Studio sulle attività antimicrobiche e antivirali del lisozima dal ceppo marino S-12-86 in vitro

In questo studio sono state studiate le attività antimicrobiche e antivirali in vitro del lisozima del ceppo marino S-12-86 (LS). L’attività antimicrobica di LS è stata testata con il metodo della concentrazione minima di inibizione (MIC) e della concentrazione battericida minima (MBC). Gli effetti inibitori della LS sullo pseudo virus della rabbia (PRV) nelle cellule renali dei suini (cellule PK-15) sono stati valutati mediante test dell’effetto citopatogeno (CPE). I risultati hanno mostrato che LS aveva un ampio spettro antimicrobico contro diversi ceppi standard inclusi batteri gram-positivi, batteri gram-negativi, funghi, ecc. La MIC di LS era 0,25-4,00 mg mL -1 e il suo MBC era 0,25-8,00 mg mL – 1 , rispettivamente. L’osservazione al microscopio elettronico a trasmissione ha rivelato che la parete cellulare diLa Candida albicans era gravemente distorta e il citoplasma con molte cavità era asimmetrico dopo essere stato idrolizzato da LS. La concentrazione mediana di citotossicità (TC 50 ) di LS era 100,0 μg mL -1 , la concentrazione mediana efficace (EC 50 ) era 0,46 μg mL -1 e l’indice di selettività (TI = TC 50 / EC 50 ) era 217. LS poteva inibire la PRV nelle cellule PK-15 quando è stata aggiunta al terreno di coltura cellulare a 0, 2, 4, 6 e 8 ore dopo che le cellule PK-15 sono state infettate da PRV. Dai risultati, abbiamo concluso che LS aveva un ampio spettro antimicrobico e buoni effetti inibitori sulla PRV.
Fonte: https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S1671292708600292

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.